Il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini.

Anche conosciuti come le "Alpi Romane", i Monti Simbruini costituiscono il Parco Naturale più esteso del territorio laziale.
Ben trentamila ettari di terreno, per oltre quaranta itinerari a lunga e media percorrenza, in un'area protetta delimitata a Ovest dal fiume Aniene.
Dalle vette che superano i duemila metri del massiccio dei Monti Simbruini si scende sino alle pendici, alla volta di faggeti e querceti, su tappeti erbosi ricoperti ora di primule, ora di neve, a seconda della stagione.
Tra faggi e aceri di secolare memoria, si aggirano animali meravigliosi e rari: dai cerbiatti agli sparvieri, sino al rarissimo picchio "dorsobianco". Il tutto tra lo scroscio delle cascate, in un territorio carsico, sin dall'antichità famoso per i suoi acquedotti. "Sub Imbrus", sotto le piogge: questo il nome di un Parco meraviglioso che sa regalare ogni volta nuove emozioni e incantevoli scenari ai visitatori.

PARCO-01Visita il sito del Parco Naturale dei Monti Simbruini

I centri visita del Parco

centro visita

Il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini abbraccia sette comuni - Camerata Nuova, Cervara di Roma, Filettino, Jenne, Subiaco, Trevi nel Lazio, Vallepietra - all'interno dei quali sono dislocati i centri visita tematici, che raccontano il territorio in maniera creativa, avvicinando l'uomo alla natura e alla cultura del Parco.

ACQUA-03Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale del Parco".

La fauna

fauna simbruini

Cinquanta animali liberi nelle faggete, nel loro habitat naturale: nel marzo 2009 ha preso vita il progetto, nato nel 2004, di riportare il cervo all'interno del Parco dei Monti Simbruini. Due aree faunistiche interamente dedicate al Cervo e al Capriolo. Una vera e propria meraviglia per i turisti.

FAUNA-02Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale del Parco".

La vegetazione

vegetazione

La vegetazione del Parco Regionale dei Monti Simbruini è pronta a stupire il visitatore con le sue meraviglie: faggete, acero, agrifoglio, leccio e quant'altro. Dalle specie vegetali presenti nelle scogliere del Mediterraneo sino alle specie diffuse nelle regioni subalpine.

PARCO-01Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale del Parco".

Enogastronomia e Tradizioni del Parco

cultura simbruini

Un territtorio noto per le attività agro-pastorali, in cui è ancora possibile assaporare la qualità dei prodotti biologici e la semplicità della gastronomia di montagna, capace trasformare in una pietanza assolutamente straordinaria anche i prodotti agroalimentari ordinari.

PRELIBATEZZE-07Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale del Parco".

Dintorni e città d'arte

arte

Una vacanza nel territorio dei Monti Simbruini significa natura, ma anche tradizioni, arte e cultura. Tra gli innumerevoli centri, merita una visita Cervara di Roma, che già dal diciannovesimo secolo vanta un sodalizio con gli artisti di tutto il mondo.

ARTE-04Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale del Parco".

Sport ed Escursioni

escursioni

All'interno del Parco Naturale dei Monti Simbruini sono molte e diversificate le attitità di natura sportiva, didattica e di educazione ambientale. Escursioni, camminate, visite guidate organizzati dall'Ente Parco e dalle innumerevoli associazioni attive nel territorio.

SPORT-05Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale del Parco".

 

Ci presentiamo

 

Ci presentiamo

Campo dell'Osso - Gioco e Natura è un’iniziativa di In Crescendo, una realtà che opera in ambito educativo dal 2004 quando inaugurò la prima struttura destinata a bimbi da 0 a 3 anni in via Mantova zona piazza Fiume.

Successivamente, grazie alla fiducia dei genitori e per far fronte alle loro richieste abbiamo deciso di accompagnare i loro figli fino ai 6 anni di età dando vita ad un vero e proprio polo educativo.

Nel 2009 abbiamo inaugurato una seconda struttura in via della Pineta Sacchetti di fronte al Policlinico Gemelli. Sin dall’inizio abbiamo creduto nella importanza della qualità del servizio offerto, che passa attraverso figure professionali di spessore, un ambiente facilitante le relazioni sociali, un approccio coinvolgente e stimolante mirato alla creazione di un “tempo di qualità”.

Forti delle esperienze maturate in questi anni e consapevoli della ricchezza del nostro progetto nasce il desiderio di farlo vivere con bambini più grandi e in una situazione di vita stabile in un ambito naturalistico. Un “campo” che vuole differenziarsi dai tanti centri estivi cittadini a partire da un innovativo ambito progettuale che pone l’accento più sul fare insieme e sul come che sulla performance. Un luogo che stimoli la sfera emotiva ed affettiva dei bambini senza rinunciare al “diritto alla lentezza”, al piacere della scoperta, al recupero di un contatto autentico con la natura. Il “campo” non vive solo dell’esperienza estiva ma si nutre delle esperienze che vengono fatte all’interno delle nostre strutture nel corso dell’anno, arricchendo continuamente il lavoro di progettazione e di sviluppo.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Informativa. Informativa